Italia markets open in 6 hours 5 minutes
  • Dow Jones

    34.299,99
    -569,38 (-1,63%)
     
  • Nasdaq

    14.546,68
    -423,29 (-2,83%)
     
  • Nikkei 225

    29.628,91
    -555,05 (-1,84%)
     
  • EUR/USD

    1,1685
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    35.604,21
    -854,54 (-2,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.025,62
    -31,53 (-2,98%)
     
  • HANG SENG

    24.500,39
    +291,61 (+1,20%)
     
  • S&P 500

    4.352,63
    -90,48 (-2,04%)
     

SCHEDA-Germania, clima ed energia tra argomenti chiave prossime elezioni

·2 minuto per la lettura
Una bandiera tedesca a Berlino

FRANCOFORTE (Reuters) - I Conservatori della Cancelliera Angela Merkel e i Socialdemocratici (Spd) si scontreranno con il partito ecologista dei Verdi nelle elezioni nazionali di settembre.

Qui di seguito gli argomenti principali emersi dagli obiettivi nazionali di transizione energetica e dalla prevista implementazione dell'ultimo pacchetto di misure dell'Unione europea, che mira a ridurre le emissioni di gas serra.

OBIETTIVI DI RIDUZIONE EMISSIONI

I Conservatori e i Socialdemocratici hanno introdotto un obiettivo per il settore energetico, per ridurre almeno del 65% le emissioni entro il 2030, rispetto al 1990, e intendono avvicinare il Paese alla decarbonizzazione entro il 2045.

I Verdi puntano a tagli del 70% e a raggiungere zero emissioni nette entro il 2045.

ESPANSIONE ENERGIE RINNOVABILI

L'energia eolica è al centro dell'espansione delle energie rinnovabili, insieme all'energia solare, alle biomasse, all'energia idroelettrica, all'energia geotermica e allo sfruttamento energetico di rifiuti.

Il target del governo - che punta ad avere le energie rinnovabili rappresentare almeno il 65% della produzione di elettricità entro il 2030 - richiederebbe 4.000 megawatts (MW) l'anno di capacità eolica addizionale, in base a una norma del 2021.

Secondo gli operatori, la capacità necessaria è ben superiore.

I Verdi sono più specifici nelle loro richieste, con target più alti per l'espansione annuale.

IDROGENO

La Germania vuole espandere la produzione dell'idrogeno "verde", ricavato da energie rinnovabili attraverso l'elettrolisi. L'idrogeno "grigio" prodotto da carburanti fossili è già una materia prima in diversi processi industriali.

I Conservatori intendono usare l'idrogeno verde in settori difficili da decarbonizzare e nella fornitura di energia, mobilità o per riscaldamento.

I Verdi preferiscono un'elettrificazione più ampia, da loro considerata più efficiente. Il partito si oppone anche all'uso transizionale dell'idrogeno "blu", derivato dai gas.

PREZZI ENERGIA

La Germania ha i prezzi per l'elettricità al dettaglio più alti d'Europa, a causa del costoso sostegno per fonti d'energia slegate da combustibili fossili, laddove il settore gode di alcune esenzioni per restare competitivo.

I Conservatori intendono terminare il prima possibile un importante fattore, il sovrapprezzo per le energie rinnovabili, mentre Spd entro il 2025.

Anche i Verdi desiderano ridurlo ma affermano che il settore deve pagare ulteriormente, se non dimostrerà delle sinergie energetiche.

PREZZI/MECCANISMI CO2

Dall'1 gennaio è stata imposta un'aliquota su carburanti per riscaldamento e trasporti.

Spd intende diminuire l'impatto dell'imposta su famiglie a basso reddito, e sta considerando pagamenti bonus pro capite, impegno ribadito dai Verdi, prevedendo un aumento delle tasse a un ritmo più rapido rispetto all'attuale.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Stefano Bernabei, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli