Italia markets closed
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.639,46
    +72,42 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,1872
    +0,0044 (+0,37%)
     
  • BTC-EUR

    10.818,27
    +1.470,87 (+15,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,92
    +12,03 (+4,91%)
     
  • HANG SENG

    24.754,42
    +184,88 (+0,75%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Terza ondata, l'ipotesi: "Covid porterà il Parkinson"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Terza ondata, l'ipotesi: "Covid porterà il Parkinson" (Getty Images)
Terza ondata, l'ipotesi: "Covid porterà il Parkinson" (Getty Images)

La terza ondata di coronavirus, per tre persone su quattro, sarà all’insegna dei disturbi neurologici: l’avvertimento proviene dall’istituto di neuroscienza e salute mentale australiano “Florey”. In più, secondo gli scienziati, l’infiammazione neurologica subita da molti pazienti affetti da Covid-19 aumenterebbe il rischio di contrarre il morbo di Parkinson.

GUARDA ANCHE - Cos’è il morbo di Parkinson

Gli studiosi, guidati da Leah Beauchamp, hanno presentato la loro ricerca sul Journal of Parkinson’s Disease. La loro raccomandazione, in vista della terza ondata, è di sottoporsi non solo a screening ma anche a trattamenti tempestivi.

I sintomi stessi, che vanno da encefalite a perdita dell'olfatto, secondo i ricercatori sarebbero molto più diffusi di quanto non si creda.

GUARDA ANCHE - Boris Johnson: “Pronti a impiegare l’esercito”

La loro raccomandazione è di sviluppare un protocollo di screening di massa mirante a identificare le persone a rischio di contrarre il Parkinson o che sono nelle prime fasi della malattia. I sintomi da indagare potrebbero essere la perdita di olfatto e gusto, oltre a effettuare una scansione cerebrale per identificare sintomi motori.

GUARDA ANCHE - Usa, memoriale per le vittime di Covid