Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    29.932,22
    -331,02 (-1,09%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Tim debole in borsa dopo calo margini trim1 anche se in linea attese

·2 minuto per la lettura
Il logo di Telecom Italia TIM su un edificio a Roma

MILANO (Reuters) - Telecom Italia (Tim) è debole in borsa all'indomani della pubblicazione della trimestrale in cui il gruppo ha confermato i target finanziari, tra cui quello di una stabilizzazione dei margini sia a livello di gruppo che a livello domestico dopo anni di discesa.

Tim ha archivato i primi tre mesi con un margine operativo lordo after lease di gruppo in calo dell'1,7% a 1,38 miliardi di euro, appena sopra il consensus di 1,37 miliardi di euro.

I ricavi sono rimasti stabilii a 3,752 miliardi a livello di gruppo su base comparabile, escludendo i cambiamenti di perimetro e l'effetto cambio in Brasile.

A livello domestico, sempre su base comparabile, i ricavi sono risultati in calo dello 0,6% a 3,1 miliardi di euro, leggermente sopra il consensus di 3,05 miliardi.

"I risultati del primo trimestre sono stati sostanzialmente in linea con le aspettative a livello organico di ricavi ed Ebitda", si legge in una nota di Barclays, che segnala tuttavia come i ricavi da servizi domestici non abbiamo mostrato un miglioramento della tendenza e che non venga fatto accenno di passi avanti nelle trattative con Open Fiber sull'integrazione degli asset di rete, tema su cui è aperto il dibattito nel governo.

Su questo ed altri aspetti l'amministratore delegato di Tim risponderà alle domande degli analisti nella conference call in programma alle 13.

Segnali di miglioramento arrivano dalla telefonia e dall'offerta a banda larga sul segmento del fisso, mentre il mobile ha continuato a soffrire, con ricavi da servizi in calo dell'11%.

Dopo una partenza in rialzo, il titolo Telecom Italia intorno alle 12,15 cede l'1,4%, sottoperformando un mercato piatto. Negli ultimi dodici mesi il titolo Tim ha guadagnato circa il 24%, contro il 43% circa del paniere principale.

"La fusione con Open Fiber è il principale catalyst positivo, mentre l'arrivo di Iliad nell'offerta di servizi di connettività fissa a banda larga è un potenziale fattore dirompente", scrivono gli analisti di Kepler Cheuvreux, sottolineando come la recente notizia di un rinvio a dopo l'estate dello sbarco di Iliad nel fisso e l'accordo di distribuzione siglato con Dazn sulla Serie A limitino il rischio potenziale.

(Elvira Pollina, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli