Italia markets open in 1 hour 6 minutes
  • Dow Jones

    34.033,67
    -265,63 (-0,77%)
     
  • Nasdaq

    14.039,68
    -33,22 (-0,24%)
     
  • Nikkei 225

    29.024,61
    -266,40 (-0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,2008
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    32.357,69
    -1.451,32 (-4,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    965,85
    -26,62 (-2,68%)
     
  • HANG SENG

    28.466,15
    +29,31 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.223,70
    -22,89 (-0,54%)
     

Euroclear ritira pagamenti erroneamente fatti su obbligazioni Unicredit

·1 minuto per la lettura
Il logo della banca UniCredit a Siena

(Reuters) -Euroclear, società specializzata nel regolamento delle transazioni in titoli, ha detto in una nota di aver erroneamente accreditato il pagamento delle cedole su alcuni strumenti finanziari che UniCredit ha deciso di non pagare, ma è in procinto di annullarle.

Un paio di giorni dopo che UniCredit ha deciso di non pagare la cedola del primo trimestre sui risultati 2020 sui titoli 'Cashes', alcuni detentori degli strumenti hanno ricevuto la notifica del pagamento di una cedola.

Lo ha riportato ieri Bloomberg News, citando due fonti a conoscenza della situazione.

I detentori degli strumenti finanziari da 2,98 miliardi di euro hanno ricevuto ieri la notifica, secondo quanto riportato dall'agenzia.

Nonostante la notifica, UniCredit ha confermato la decisione di non pagare la cedola, ha detto un portavoce della banca ieri.

UniCredit ha preferito non commentare ulteriormente oggi.

La seconda maggiore banca italiana già in passato non ha pagato la cedola sui titoli Cashes dopo aver chiuso l'esercizio in perdita, anche se la decisione presa dal nuovo Ceo della banca Andrea Orcel ha colto di sorpresa gli investitori.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)))

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli