Italia markets open in 2 hours 18 minutes
  • Dow Jones

    34.152,01
    +239,61 (+0,71%)
     
  • Nasdaq

    13.102,55
    -25,55 (-0,19%)
     
  • Nikkei 225

    29.155,68
    +286,77 (+0,99%)
     
  • EUR/USD

    1,0181
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    23.604,78
    -176,41 (-0,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    572,84
    +0,92 (+0,16%)
     
  • HANG SENG

    19.997,79
    +167,27 (+0,84%)
     
  • S&P 500

    4.305,20
    +8,06 (+0,19%)
     

Zona euro, sentiment peggiora malgrado ripresa industria

Il logo dell'euro proiettato sulla facciata della sede della Banca centrale europea a Francoforte

BRUXELLES (Reuters) - Il sentiment economico della zona euro è sceso leggermente meno del previsto nel mese di giugno, in un contesto in cui la fiducia dei consumatori e del settore delle vendite peggiora, mentre migliora il morale di industria e servizi.

L'indagine mensile della Commissione europea ha mostrato che il sentiment economico nei 19 Stati che condividono l'euro è sceso a 104,0 in giugno da 105,0 in maggio. Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano in media una lettura di 103,0 a giugno.

Il sentiment dell'industria è migliorato a 7,4 punti dai 6,5 di maggio e quello dei servizi, il settore più rilevante nell'economia della zona euro, a 14,8 dai 14,1 di maggio. Gli economisti avevano previsto un calo per entrambi.

I produttori si sono dimostrati più ottimisti in merito a produzione futura e portafoglio ordini, ma meno sull'occupazione e hanno percepito una maggiore incertezza generale. Il settore dei servizi si è mostrato più ottimista sugli affari degli ultimi tre mesi, ma meno ottimista in prospettiva.

La fiducia dei consumatori si è deteriorata, passando a -23,6 da -21,2, come il sentiment del commercio al dettaglio che è sceso a -5,1 da -4,2. Le famiglie hanno espresso un giudizio più pessimistico sull'economia, come sulle prospettive di effettuare acquisti importanti e sui risparmi.

Il clima è peggiorato nelle cinque maggiori economie della zona euro, soprattutto nei Paesi Bassi.

Le aspettative di inflazione dei consumatori, che avevano raggiunto un massimo storico a marzo, hanno continuato a diminuire, scendendo a 42,6 a giugno da 45,5 a maggio. Anche tra i produttori le aspettative sui prezzi di vendita sono diminuite, attestandosi a 50,4, rispetto al massimo storico di 59,5 di aprile.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli