Italia markets open in 6 hours 24 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.921,71
    +473,70 (+1,73%)
     
  • EUR/USD

    1,2077
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    41.361,54
    -706,68 (-1,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.361,51
    -26,40 (-1,90%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Previsioni su Petrolio e Gas Naturale: Greggio Solido, Gas Corre Verso i 3 Dollari

Alberto Ferrante
·2 minuto per la lettura

Ieri il petrolio greggio ha ripreso quota in attesa delle dichiarazioni della Federal Reserve, avvicinandosi alla soglia di resistenza di 65 dollari (WTI). In crescita anche il Brent, verso i 68 dollari al barile.

Il tutto, mentre dall’Asia giungono notizie preoccupanti su un’impennata dei contagi in India e in altri Paesi noti per essere grandi importatori.

Evidentemente, il rischio di una contrazione di medio termine dei consumi in queste aree non preoccupa particolarmente l’OPEC+, che ha stimato al rialzo la domanda, annunciando un incremento della produzione già da Maggio 2021.

Per il gas naturale, invece, il prezzo ha continuato a crescere, fino a superare nella serata di ieri quota 2,9 dollari.

Previsioni sul prezzo del petrolio e del gas naturale

Facendo perno sulle prospettive di ripresa della domanda e sulla timida reazione del mercato dopo la notizia dell’aumento della produzione, il petrolio greggio Wti si ritrova adesso vicino alla media a 20 giorni di 64,90 dollari, con la prospettiva di un proseguimento della tendenza rialzista fino alla resistenza di 64,50 e poi di 65 dollari.

L’ipotesi ribassista vedrebbe invece il Wti scendere sotto l’EMA a 50 giorni per dirigersi nuovamente verso il supporto principale a 62,5 dollari al barile.

Per il Brent, invece, l’andamento attuale suggerisce un’accelerazione della tendenza rialzista almeno fino al livello di 68 dollari al barile, prima di un eventuale consolidamento, come accaduto in diverse altre occasioni in passato.

Quanto al gas naturale, il prezzo ha raggiunto nuovi massimi relativi nelle ultime ore, portandosi intorno alla resistenza a 2,9 dollari.

Ormai, il prezzo tenterà di raggiungere la resistenza a 3 dollari prima di invertire tendenza, ma notizie settimanali sulle scorte statunitensi o su temperature più rigide potrebbero rallentare o interrompere del tutto la corsa della commodity.

Ad ogni modo, la tendenza resterà molto probabilmente rialzista questa settimana e si potrà parlare di inversione solo qualora il gas naturale dovesse infrangere il supporto a 2,8 dollari.

Il Calendario Economico della Settimana

La settimana continua quest’oggi con il tasso di disoccupazione tedesco e diversi indici dei prezzi alla produzione in tutta Europa. Dagli USA, giungerà invece il PIL trimestrale, insieme all’aggiornamento sulle richieste di sussidi di disoccupazione.

Infine, venerdì giornata piena di appuntamenti dall’Asia, con il tasso di disoccupazione e la produzione industriale giapponese, oltre agli indici cinesi PMI.

Continuano anche gli aggiornamenti sul PIL in tutta Europa, in Francia, Germania, Spagna e Italia e in generale a livello dell’Eurozona, insieme al tasso di disoccupazione in UE.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: