Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,46 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    27.806,91
    -145,61 (-0,52%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Prezzi Crypto: Polygon (MATIC) in Zona-Minimi dell’Anno

Da un punto di vista tecnico una delle crypto più interessanti di queste ore è sicuramente Polygon (MATIC), che ha toccato per due volte minimi relativi a 1.26 contro dollaro USA, e si trova ormai ad un’incollatura dai minimi dell’anno fatti registrare il 24 febbraio scorso, a $ 1.25.

Molto Dipende Ancora da BTC

Per approfondire lo scenario di breve periodo relativo a questa altcoin, ci rifacciamo qui all’analisi a cura dell’esperto in valute digitali S. Akashnath, rilanciata nel pomeriggio da Ambcrypto.

Secondo l’esperto, “le potenzialità di tenuta dei minimi dell’anno dipendono in larga misura dal comportamento che terrà Bitcoin già fra stanotte e domani (mercoledì 27 aprile). La struttura del movimento che BTC sta evidenziando su grafici a scansione oraria è infatti del tutto simile a quella mostrata da Polygon, che evidentemente si sta muovendo in questa fase sulla scia delle sollecitazioni che giungono dal ‘cugino’ più famoso”.

Indicazioni Rialziste dall’Area dei Minimi

Nelle ultime due settimane e mezzo, MATIC è stato scambiato all’interno di un intervallo compreso fra $ 1.31 e $ 1.48, attorno ad un baricentro di oscillazione che passa per quota $ 1.40. La rottura ribassista ‘definitiva’ del range è avvenuta appena ieri, giusto in avvio di settimana, a causa dell’intensificarsi dello slancio ribassista.

In base all’analisi di Akashnath si dovrebbe tuttavia parlare di ‘falsa rottura’ ribassista, una sorta di “stratagemma per raccogliere la liquidità residua dalle aree di supporto, in funzione di prossimi rialzi durante la settimana in corso”. Akashnath individua dei primi obiettivi sui già menzionati livelli di quota $ 1.40 e $ 1.48. Gli oscillatori sembrano corroborare questo scenario, in quanto “l’RSI si sta stabilizzando sopra alla linea neutra dei 50, e l’Awesome Oscillator è salito sopra alla linea dello zero dimostrando che il trend ribassista degli ultimi tre giorni è fortemente indebolito, se non addirittura già concluso”, conclude Akashnath.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli