Italia markets open in 6 hours 6 minutes
  • Dow Jones

    30.937,04
    -22,96 (-0,07%)
     
  • Nasdaq

    13.626,06
    -9,93 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    28.710,16
    +163,98 (+0,57%)
     
  • EUR/USD

    1,2164
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    26.346,62
    -625,74 (-2,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    645,43
    -1,89 (-0,29%)
     
  • HANG SENG

    29.516,05
    +124,79 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    3.849,62
    -5,74 (-0,15%)
     

Borsa Milano cauto rialzo in ultima seduta 2020, pochi scambi, bene Saipem, Stm

·2 minuto per la lettura
L'ingresso principale della Borsa di Milano

MILANO, 30 dicembre (Reuters) - Indici con tendenza al rialzo a Piazza Affari nell'ultima seduta dell'anno e in vista del lungo ponte di Capodanno. Scambi molto rarefatti con gli ultimi aggiustamenti dei portafogli e gli investitori ormai proiettati al 2021.

Nonostante l'impatto del Covid-19 sui mercati a partire da fine febbraio e la peggiore performance giornaliera del Ftse Mib lo scorso 12 marzo (-16,92%), l'indice della principali blue chip si avvia a chiudere l'anno con un calo intorno al 5%.

Nuovi record per l'azionario asiatico con gli investitori che scommettono su una forte ripresa economica nel 2021 post pandemia, grazie anche agli effetti delle politiche ultra accomodanti da parte delle banche centrali che continueranno a immettere liquidità nel sistema.

E anche Wall Street gli indici sono visti aprire in rialzo dopo i nuovi record storici intraday toccati ieri.

Sul fronte delle materie prime, stabile il prezzo del greggio sopra i 51 dollari al barile.

Tra i titoli in evidenza:

Banche in lieve rialzo con INTESA SANPAOLO e UNICREDIT a +0,2/0,3%. Piatta BPER che sta per archiviare l'anno in fondo alla classifica dei rendimenti nel Ftse Mib (-50,8%). MPS guadagna lo l'1,25%

Ben raccolta SAIPEM in salita del 2,2% dopo che la oil service ha reso noto un contratto in joint-venture per lo sviluppo di uno stabilimento di fertilizzanti urea in Australia. Il valore complessivo del contratto è di circa 2,4 miliardi di dollari e la quota Saipem ammonta a circa 1,2 miliardi. "Si tratta di un'ottima notizia che il mercato non si aspettava e l'ammontare è piuttosto rilevante", osserva un trader. Banca Imi rileva che "l'effetto incrementale del contratto è già incluso nelle nostre stime finanziarie 2021-23".

Volatile ATLANTIA che, con saliscendi continui, oggi cede l'1,1% contro il +2,5% registrato ieri in assenza di novità sul fronte della cessione di Aspi su cui si allungano i tempi.

Sempre ben raccolta MAIRE TECNIMONT in salita dell'1,6%, in fase rialzista da alcune sedute.

Torna a salire anche STM (+1,3%), molto sensibile all'andamento del settore tecnologico negli Usa che quest'anno è salito tanto grazie al boom delle big tech per gli effetti della pandemia e al balzo dei consumi online. Il semiconduttore franco-italiano registra un rialzo di oltre il 27% da inizio anno.

Fra i minori anche oggi denaro diffuso su BEGHELLI che balza del 4,4%.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)